Vita da Asilo nido

Vita da Asilo nido

Vita da Asilo nido

L’articolo “Noi andiamo all’asilo nido” ha dato vita alla creazione di una piccola rubrica, “Vita da asilo nido”, composta da articoli che accompagneranno, nelle prime settimane, bimbi e genitori alla scoperta di questa nuova realtà.

 

Inserimento al nido

Una volta presa la decisione di iscrivere i propri piccoli all’asilo nido e scelta la struttura, a settembre i genitori affrontano l’inserimento al nido.

Si tratta di una vera e propria procedura di ambientamento in cui il piccolo si avvicina alla nuova situazione insieme ad un genitore, o ad un familiare, la cui presenza al nido viene gradualmente ridotta per poi lasciare il bimbo nella struttura con le educatrici e gli altri piccoli.

Di solito si inizia a frequentare il nido per porzioni di ora. La distanza dalla mamma o dal papà avviene pian piano sia in termini di tempo che di prossimità.

Il compito del genitore è quello, ancora una volta, di rappresentare una base sicura che permetta lo schiudersi del piccolo all’ambiente nuovo, favorendo e incoraggiando l’esplorazione.

Ciò che rende delicato il momento dell’inserimento non è tanto l’età del bimbo, ma la procedura stessa di ambientamento.

I bambini, anche molto piccoli, sono capaci di creare legami affettivi extra familiari che non interferiscono assolutamente con l’attaccamento alla madre. Il bambino distinguerà il gruppo di pari dalle figure di riferimento e imparerà a relazionarsi in modo diverso con l’uno e con le altre. Vivere insieme ai coetanei permetterà lo sviluppo del processo di socializzazione: i piccoli si sperimentano a vicenda comunicando tra di loro.

Le prime settimane di asilo nido sono sempre accompagnate da colloqui tra i genitori e il gruppo educativo. Questi incontri sono focalizzati sul vissuto del bambino, le sue abitudini, lo stile di vita e le aspettative della sua famiglia. I colloqui sono la base per l’instaurarsi di un rapporto di fiducia reciproca tra mamma e papà e il gruppo educativo affinché l’esperienza nido possa essere positiva non solo per il figlio, ma anche per la famiglia.

Consiglio sempre di prendere informazioni sulla cornice teorica di riferimento che guida il programma educativo dell’asilo nido, in modo da entrare in contatto e conoscere la filosofia sulla quale si sviluppano le attività durante l’anno e le regole del vivere insieme con le quali crescerà il piccolo. Tutto ciò permetterà a mamma e papà di condividere consapevolmente tutte le esperienze e i vissuti emotivi del bambino e avere un occhio attento ai piccoli cambiamenti che avvengono nel suo diventare più grande.

Ogni momento, ogni decisione presa rispetto alla crescita di un figlio può essere vissuta con autentica curiosità e serenità se i genitori stessi accettano la possibilità di scoprire il mondo, di nuovo, insieme ai loro bimbi.

Dott.ssa Cinzia Di Cosmo

Sono Psicologa e Psicoterapeuta ed esercito la libera professione a Bologna. Mi occupo di problematiche che riguardano sia i giovani che gli adulti. Offro sostegno alla genitorialità e a coppie che si sottopongono a tecniche di fecondazione assistita. Sono autrice di articoli scientifici nazionali e internazionali.
Contatti: cinzia.dicosmo@gmail.com
Sito Web: www.drcinziadicosmo.it Facebook: Cinzia Di Cosmo Psicologa Psicoterapeuta

View my other posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *