“The winner is…Bologna”. Vince per lo sforzo creativo e innovativo per risolvere i problemi dei cittadini.

“The winner is…Bologna”. Vince per lo sforzo creativo e innovativo per risolvere i problemi dei cittadini.

“The winner is…Bologna”. Vince per lo sforzo creativo e innovativo per risolvere i problemi dei cittadini.

L’ex sindaco di New York Michael Bloomberg ha premiato Bologna e il sindaco Virginio Merola per aver saputo mettere in campo soluzioni innovative per i propri cittadini.

Bologna era arrivata in finale, tra le dieci città selezionate tra Europa, America del Nord e America Latina, per le strategie di maggiore successo dedicate alla partecipazione dei cittadini.

L’award “Engaged Cities” è un riconoscimento che viene sostenuto dalla Fondazione Bloomberg attraverso Cities of Service, un’organizzazione no profit indipendente. L’obiettivo è sostenere lo sforzo creativo e innovativo delle città per risolvere i problemi dei cittadini. ”

“Ci siamo candidati alcuni mesi fa, presentando l’insieme delle attività sulla partecipazione e il lavoro di comunità promosse dal Comune e dalla rete civica Iperbole”, spiega l’assessore Matteo Lepore presente col sindaco alla cerimonia.

Questa la motivazione ufficiale alla base del premio: “Rendendosi conto che la burocrazia stava ostacolando la capacità dei cittadini di migliorare la propria città, Bologna ha adottato nuovi regolamenti che consentono ai residenti di collaborare con l’amministrazione per rivitalizzare lo spazio pubblico. I nuovi regolamenti spinsero la città a creare laboratori di quartiere, in cui lo staff del Comune co progetta con i residenti per sviluppare le loro idee. I laboratori hanno impegnato migliaia di residenti e hanno portato a oltre 400 iniziative guidate dai cittadini, tra cui la nuova vita per un mercato abbandonato trasformato in una sala da concerto per centinaia di musicisti locali e la riconversione di un’autorimessa in una stazione di biciclette gestita da un’associazione”.

408 patti di collaborazione con i cittadini sottoscritti; 15 mila votanti al Bilancio partecipativo nel 2017, venti scuole coinvolte in progetti di cura dello spazio pubblico; 35 immobili assegnati con il bando “Incredibol!“. Nelle motivazioni che hanno portato a Bologna il premio viene citata la Velostazione Dynamo.

Se ti è piaciuto/interessato questo contenuto  seguici con il tuo like sulla nostra pagina Facebook!

Iscriviti qui alla nostra newsletter

 

Fonte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *