Rubrica di Psicomotricità: Accompagnare i piccoli a scoprire se stessi e il mondo

Rubrica di Psicomotricità: Accompagnare i piccoli a scoprire se stessi e il mondo

Rubrica di Psicomotricità: Accompagnare i piccoli a scoprire se stessi e il mondo

Da zero ai sei mesi, come accompagnarli a scoprire se stessi e il mondo

Lavorando quotidianamente con bambini molto piccoli mi sono accorta di quante storie raccontano i bambini attraverso il movimento.

Quando ci prendiamo cura di bambini che non parlano ancora, sia come genitori sia come educatori, i gesti e il contesto delle loro azioni sono per noi qualcosa da decifrare per poter accogliere e rispondere ai loro bisogni fisici e psichici.

Questo dialogo non verbale, richiede sia agli adulti che ai bambini, grande sforzo e impegno.

Attraverso l’osservazione del movimento spontaneo impariamo a conoscere le caratteristiche e l’unicità di ogni bambino, la sua personalità, il suo temperamento e i suoi gusti.

Emmi Pikler (1902-1984), pediatra ungherese, scoprì come i bambini a cui si assicurava la libertà di movimento, ovviamente in sicurezza, riuscissero da soli a sedersi, a tenersi in piedi e a camminare, con i propri mezzi e seguendo i propri tempi. Dai suoi insegnamenti, dalle recenti ricerche pedagogiche e dai contributi del pensiero psicomotorio vorrei darvi alcuni consigli su come poter rispondere al meglio ai primi sei mesi di vita a casa con il vostro bambino o la vostra bambina:

  • I bambini anche molto piccoli possono stare sdraiati in posizione dorsale (a pancia in su) in una superficie semi-rigida per permettere ai muscoli della schiena di avere un appoggio e di sperimentare i primi movimenti delle braccia, in particolare la scoperta delle manine, la rotazione del collo.
  • Nei primi sei mesi i bambini non hanno bisogno di giochi ingombranti e rumorosi che li intrattengono. Devono avere il tempo per conoscere il proprio corpo, sia per ciò che riguarda il movimento, sia per gli stati interni (sonno, fame, sete, movimenti intestinali) e per conoscere e riconoscere le persone che si prendono cura di lui.

Anna Ginzuburg – la mia mail

Se ti è piaciuto/interessato questo contenuto seguici con il tuo like sulla nostra pagina Facebook!

Iscriviti qui alla nostra newsletter 

Anna Ginzuburg

Anna Ginzburg, psicopedagogista e psicomotricista iscritta ad ANUPI. Coordinatrice pedagogica di un piccolo gruppo educativo. Svolge consulenze psicopedagogiche e conduce gruppi di psicomotricità per bambini/e dai 12 ai 36 mesi accompagnati dai genitori e gruppi di bambini dai 3 anni in avanti, presso l’associazione Melograno in via Montebello n.7 Bologna psicomotricta.melogranobo@gmail.com www.melogranobo.org

View my other posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *