Professore di religione proietta un film antiabortista a Milano, il preside e la Curia lo sospendono

Professore di religione proietta un film antiabortista a Milano, il preside e la Curia lo sospendono

Professore di religione proietta un film antiabortista a Milano, il preside e la Curia lo sospendono

Trenta minuti di immagini fortissime, con un feto in primo piano tratte da Urlo silenzioso,  dirette e girate nel 1984  dal ginecologo pro life, l’americano  Bernard Nathanson nel 1984. Un professore di religione è stato sospeso e la Curia ha avviato la procedura di revoca dell’idoneità all’insegnamento della religione cattolica per averlo proiettato in classe durante l’ora di lezione.  È accaduto in una terza del liceo scientifico Cardano di Milano.

L’insegnante cinquantenne, ormai da otto anni presso l’istituto, due settimane fa è entrato in aula munito di proiettore. Il tema dell’aborto era stato spesso affrontato in classe e gli studenti erano divisi tra posizioni pro e contro. Quel giorno però è stato diverso. L’insegnante desiderava far <<capire davvero>>. Davanti alle prime immagini sul muro, gli studenti si sono ammutoliti. Alcune ragazze, sotto choc, sono uscite dall’aula. Una volta a casa hanno riferito alle famiglie l’accaduto. I genitori si sono subito mobilitati, ma nel frattempo anche la scuola stava affrontando la questione, arrivando alla decisione di sospendere il docente. Alfredo Petitto, preside della scuola, ha spiegato così: «Mi sono mosso per garantire in tutti i modi gli studenti, in accordo con la Curia».

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *