Per essere padre non c’è limite di età anche dal punto di vista della salute?

Per essere padre non c’è limite di età anche dal punto di vista della salute?

Per essere padre non c’è limite di età anche dal punto di vista della salute?

È vero che per essere padre non c’è limite di età anche dal punto di vista della salute? E alle donne over 50 che partoriscono cosa succede?

La notizia è fresca: Richard Gere starebbe per diventare nuovamente padre a 68 anni. Mick Jagger, a 73 anni ha avuto il suo ottavo figlio.

È risaputo che per le donne diventare madri dopo i 40-45 anni comporta problemi e preoccupazioni. Non avviene altrettanto per gli uomini. Ma è davvero così, anche in termini di salute per i nascituri?

Sono le malattie cromosomiche a dipendere dall’anzianità (della donna, però), perché un ovocita vecchio non riesce a far in modo adeguato il suo lavoro ed è per questo che in media a 41 anni la donna cessa di essere “fertile”. Non è che non ovuli più, ma gli ovociti non hanno più la stessa forza “vitale.

«Quando sentiamo i casi di donne rimaste incinte in età avanzata dobbiamo ipotizzare che abbiano utilizzato ovociti propri congelati o quelli di donne giovani», dice Mauro Busacca, direttore di Ostetricia e Ginecologia presso l’Ospedale Macedonio Melloni di Milano

Per le donne in età avanzata ai rischi per il nascituro si sommano poi quelli propri della gravidanza.

Eppure secondo un articolo apparso su Nature nel 2017, ogni anno in più del padre comporterebbe un incremento di 1,51 nuove mutazioni genetiche nei figli, il 25% in più rispetto a quelle dovute alla madre.

Non solo, un altro studio del 2012 (comparso sempre su Nature) ipotizzava un aumentato rischio di autismo e schizofrenia nei figli di padri più anziani, pericolo che comunque non superava l’uno per cento complessivamente.

Continua a leggere qui l’articolo!

 

Se ti è piaciuto/interessato questo contenuto  seguici con il tuo like sulla nostra pagina Facebook!

Iscriviti qui alla nostra newsletter

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *