NASCE LA “CIANB”. COALIZIONE ITALIANA PER L’ALIMENTAZIONE DEI NEONATI E DEI BAMBINI

NASCE LA “CIANB”. COALIZIONE ITALIANA PER L’ALIMENTAZIONE DEI NEONATI E DEI BAMBINI

NASCE LA “CIANB”. COALIZIONE ITALIANA PER L’ALIMENTAZIONE DEI NEONATI E DEI BAMBINI

DIVULGHIAMO IL SEGUENTE COMUNICATO STAMPA

Sono dieci le associazioni impegnate nella tutela del bambino e nella promozione di una sana alimentazione che hanno fondato la CIANB e hanno condiviso il Manifesto della coalizione. L’obiettivo è promuovere l’allattamento materno come prima scelta alimentare e la prosecuzione con un’alimentazione sana come diritto fisiologico di ogni bambino venuto al mondo. L’impegno della CIANB è anche diretto alle mamme perché hanno il diritto di essere sostenute nella realizzazione del loro desiderio di allattare nel rispetto delle diverse culture e nell’impegno a colmare ogni tipo di disuguaglianza.

Per promuovere questi semplici ma necessari diritti è doveroso impegnarsi per la trasparenza della comunicazione commerciale del mercato del baby food e in generale dalla cattiva informazione su tutto ciò che riguarda l’alimentazione in età neonatale e pediatrica.

La coalizione vuole essere un punto di riferimento per tutti i cittadini e le Istituzioni che vogliano impegnarsi, essere informati e semplicemente interessarsi a ciò che significa per un bambino alimentarsi in modo adeguato e fisiologico.

La CIANB non vuole fornire ricette, ma dare ai genitori e agli operatori un luogo di confronto in più sul tema dell’alimentazione e della difesa dalle aggressioni commerciali da parte dell’industria.

Le mamme sono quotidianamente bombardate dalla comunicazione dell’industria del baby food, spesso foriera di messaggi contraddittori e ingannevoli.

Solo per fare un esempio, da numerose e continue segnalazioni da parte di cittadini e operatori sanitari risulta che in molti ospedali e cliniche le mamme alla dimissione dal punto nascita ricevono un cartellino, o un foglio allegato al cartellino, con l’indicazione scritta di una marca specifica di una formula artificiale, anche nel caso in cui non vi sia indicata nessuna motivazione al suo utilizzo per quel bambino. Per questo la CIANB ha già inviato una lettera alla Conferenza Stato-Regioni per informare della situazione e chiedere un cambiamento – possibile ed a costo zero – per il Sistema sanitario nazionale.

La CIANB chiede ai decisori politici di applicare con rigore quanto prescritto dalla normativa e di andare oltre.

Per informazioni e per aderire come singoli o associazione al Manifesto della CIANB:

https://cianbblog.wordpress.com
infocianb@yahoo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *