FRUTTA E VERDURA AL MIO BAMBINO? ECCO PERCHE’ E COME PROPORLA!

FRUTTA E VERDURA AL MIO BAMBINO? ECCO PERCHE’ E COME PROPORLA!

FRUTTA E VERDURA AL MIO BAMBINO? ECCO PERCHE’ E COME PROPORLA!

Noi genitori sappiamo bene che i bambini non amano mangiare frutta e verdura: quali sono i piccoli trucchi che ci possono aiutare ad invertire questa tendenza?
Vi sveliamo 7 piccole abitudini per rendere i vostri bambini dei Veggie Lovers!

1) I bambini vedono noi genitori come un esempio da seguire, cerchiamo quindi di avere sane abitudini alimentari in modo da dare un messaggio corretto. Se quotidianamente consumiamo frutta e verdura, estratti vivi e prediligiamo cibi genuini, semplici e salutari allora i nostri figli seguiranno l’esempio.

2) Prendiamo l’abitudine, quando possibile, di fare una spesa sana, equilibrata e consapevole assieme ai bambini, trasformando quest’attività in una sorta di gioco divertente ed istruttivo. I nostri figli diventeranno così dei piccoli aiutanti che ci affiancheranno nella scelta di frutti ed ortaggi, gustandoli più volentieri. Abituare i bimbi al consumo di frutta e verdura fin dallo svezzamento o da piccoli è importante al fine di creare uno stile alimentare sano.

3) Anche provare nuovi metodi di cottura può aiutare noi genitori nell’impresa: iniziare a cucinare la verdura in modo diverso, grigliata o spadellata, è un trucco per dare alla verdura un gusto ed un aroma più invitante ed appetitoso.

4) Creiamo la giusta atmosfera: per gustare meglio e assaporare i cibi é preferibile spegnere la tv, i cellulari, pc e tablet e godersi il pasto in famiglia, chiacchierando amabilmente in un clima disteso e rilassato.

5) Pazienza: non demordete se i vostri figli rifiutano un alimento all’inizio, proponeteglielo cucinato o preparato in modo diverso. Il bambino deve affinare il gusto e abituarsi a sapori diversi lentamente, durante la crescita i gusti cambiano e potrebbe finire per amare moltissimo un sapore che prima non gli piaceva.

 

6) I famosissimi smoothies!! Questi frullati sono immancabili tra le mani di tutte le celebrità, che siano adulti o piccini. Il blender, meglio se capace di lavorare sottovuoto, è l’alleato perfetto per preparare le pappette a base di frutta fondamentali durante la fase di svezzamento di vostro figlio. La frutta frullata potrete portarla con voi senza che si rovini o si ossidi grazie ai contenitori sottovuoto Status. Il blender sarà il protagonista dell’alimentazione dallo svezzamento sino all’età adulta e vi darà modo di preparare ottimi frullati, frappè, granite e altro ancora. Tutto a base di frutta o verdura.

7) Preparare dei succhi vivi con gli estrattori di succo a freddo, un’ottima, sana e divertente alternativa al consumo di frutta e verdura. Gli estratti vivi sono un ottimo modo per far consumare loro più frutta e verdura, senza fargliela mangiare direttamente, poiché contengono molti nutrienti indispensabili per una crescita sana, un corretto sviluppo fisico e mentale. I bambini solitamente amano i succhi freschi e vivi, perché sono colorati, allegri, dolci. Inoltre sono bevande ricche di acqua, vitamine, sali minerali, enzimi e sostanze nutritive. E’importante adottare uno stile di vita sano sin da piccoli, durante la crescita e lo sviluppo dell’organismo che proprio in questa fase necessita ancor di più di assumere vitamine, enzimi, sali minerali , fibre e zuccheri semplici, presenti specialmente nella frutta e nella verdura.

Il consumo degli estratti vivi apporta numerosi vantaggi:

  • una crescita sana ed equilibrata: i nutrienti contenuti nella frutta e negli ortaggi sono fondamentali per una corretta crescita del bambino, senza carenze nutrizionali di sorta.
  • un sistema immunitario più forte, sano e robusto:é stato dimostrato da diversi studi, che i bambini che consumano più vegetali si ammalano di meno.
  • un aiuto per un’ educazione alimentare sana, che privilegia il consumo vegetali evita o riduce notevolmente il rischio di malattie come l’obesità, il diabete, carenze nutrizionali e problemi associati a queste patologie.
  • una migliore e più veloce assimilazione dei nutrienti da parte dell’organismo:con i cibi solidi l’organismo ha bisogno di qualche ora per la digestione e la distribuzione di vitamine, minerali e sostanze nutritive alle cellule e agli organi mentre, bevendo un succo vivo, sono necessari solo una decina di minuti per la distribuzione nel corpo, l’assimilazione é molto più rapida ed immediata.
  • aumento del consumo delle quantità di frutta e verdura:gli estratti sono una buona, valida ed efficace soluzione per far consumare ai bambini più frutta e verdura.

Diversamente dai succhi industriali, di cui é preferibile ridurne il consumo il più possibile, perché ricchi di additivi, conservanti, dolcificanti e coloranti, i succhi vivi sono più buoni, sani, ricchi di sostanze nutritive e più gustosi, con un sapore naturale e fresco.
L’unico accorgimento da considerare per fornire gli estratti ai bambini molto piccoli é che la frutta e la verdura utilizzate devono seguire i ritmi dello svezzamento. E’ bene iniziare preparando dei succhi vivi per i vostri bambini con frutta e verdura semplici e familiari come mela, pera, arancia, carota per un approccio più immediato e positivo e poi ampliare gradualmente la varietà dei vegetali, introducendoli un po’ alla volta.
L’età adatta per i bambini per iniziare a consumare succhi vivi é 2 anni, iniziando con estratti a base di frutti morbidi come mela, pera, banana o mango, diluiti con un po’ di acqua e osservando come reagisce il bambino: se li digerisce, se gli causano nausea o diarrea o mal di pancia.
I succhi vivi sono solitamente leggeri per l’intestino e adatti anche a chi ha problemi di salute o di assimilazione delle fibre. La fibra(polpa) viene separata dal succo durante l’estrazione e può essere riutilizzata in un secondo momento per la preparazione di numerose ricette, utilizzando cosi lo scarto “buono”.
Potete inserire i succhi vivi nell’alimentazione giornaliera o settimanale dei bambini, facendoglieli consumare la mattina a colazione, oppure come merenda al pomeriggio o snack durante la giornata, se ha fame, preferendoli a merendine, dolci, prodotti da forno o pre confezionati.
All’inizio si consiglia sempre di diluire i succhi vivi con un po’ d’acqua e aggiungendo gradualmente altri alimenti come l’arancia, la carota, la pesca o l’albicocca, gli spinaci, il sedano o il finocchio, alternando sempre frutta e verdura. Valido sia per gli adulti sia per i bambini, é consigliato consumare succhi vivi prevalentemente di verdura, evitando estratti a base di sola frutta, poiché aumenterebbe la concentrazione e l’accumulo di zuccheri nel sangue, innalzando l’indice glicemico troppo e velocemente. La funzione della frutta è quella di rendere l’estratto più dolce, ma non dovrebbe mai essere consumata da sola.

Infine, i succhi vivi sono un facile efficace e gustoso modo per alimentare con frutta e verdura i bambini che non sono “abituati” a consumarla o che scappano alla sola vista.

Approfitta dello sconto del 10% riservato ai nostri lettori utilizzando il coupon DFA10 per qualsiasi acquisto nel sito italiano www.capsica.it

 

Se ti è piaciuto questo articolo aspettiamo un tuo like sulla nostra pagina Facebook!

Iscriviti qui alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *