Chiudete Messenger Kids: appello a Facebook

Chiudete Messenger Kids: appello a Facebook

Chiudete Messenger Kids: appello a Facebook

La chat per i bambini non va bene. Un esercito di oltre 100 avvocati specializzati nell’infanzia, associazioni, medici ed esperti rivolgono un appello a Facebook: “Chiuda Messenger Kids“.

Si tratta di un’applicazione lanciata negli Stati Uniti. Di fatto è una versione edulcorata di Messenger, rivolta in particolare ai bambini dai 6 ai 12 anni. 

Ancora in fase di sperimentazione su iPhone e iPad, dovrebbe presto arrivare anche per Android e Amazon e consente ai genitori di tenere sotto controllo le sessioni di conversazione dei figli.

Ma è un rischio per la salute e lo sviluppo dei più piccoli?

Tramite Messenger Kids i genitori che hanno collegato gli account a quelli dei ragazzi possono gestire la lista dei contatti autorizzati a chattare con i figli, le conversazioni non possono essere cancellate o nascoste e nella chat non è prevista pubblicità né eventuali rilanci su altre app o possibilità di acquisto.

Non tutti son d’accordo però se hanno lanciato una petizione e scritto una lettera (qui in .pdf) direttamente a Mark Zuckerberg, fondatore e Ceo della piattaforma.

Secondo i sottoscrittori della lettera, i bambini non sarebbero preparati per gestire le relazioni online, ed inoltre  suggerirebbero un collegamento fra l’uso dei social network e tassi più elevati di depressione e suicidi fra i teenager.

Alla durissima richiesta della Campaign for a Commercial-Free Childhood (“chiudete Messenger Kids”) Facebook ha risposto che “continuerà a fare ogni sforzo per fare in modo che l’app costituisca il meglio per le famiglie….

Fonte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *