C’è un supereroe in ognuno di noi

C’è un supereroe in ognuno di noi

C’è un supereroe in ognuno di noi

BOLOGNA

Un cancello, una rampa, porte scorrevoli, cinque piani di scale, una porta con codice d’accesso. Poi ancora porte chiuse, mascherine e permessi per arrivare a un mondo che non dorme mai, accessibile solo agli addetti ai lavori, ai bambini con mamma o il papà per una mano e quel trespolo blu con le ruote dall’altra che scandisce il tempo delle terapie.

Confini che ognuno di noi può oltrepassare. Perché è vero, serve la forza di un supereroe per entrare in questo mondo, ma c’è un supereroe in ognuno di noi. Con pochi gesti semplici possiamo superare la distanza che ci separa da chi lotta contro il cancro infantile.

I pugni di Hulk sono il simbolo della forza che ognuno di noi, senza essere un supereroe, può donare ai bambini che stanno combattendo contro un tumore.

“Ciascuno può diventare supereroe nel momento in cui dona forza e coraggio a un bimbo malato”, questo è il messaggio di Ageop ricerca onlus in vista della giornata mondiale contro il cancro infantile.

Parte la campagna #Lottoanchio  con i guantoni verdi dell’incredibile Hulk per prendere a pugni il cancro infantile.

La campagna,mira a raccogliere 30.000 euro per garantire un anno di cura a tre bambini ammalati di tumore e offrire loro ospitalità gratuita, nelle case Ageop, insieme alle famiglie. Sarà possibile donare anche piccole cifre a partire da un euro, fino a domenica 1 aprile, accedendo a www.ideaginger.it.

 

Francesca Testoni, direttrice della onlus: “La nostra associazione oggi si trova in un qualche modo schiacciata tra la crisi delle famiglie e un minor investimento nella sanità pubblica, dobbiamo procurarci erogazioni maggiori per sostenere gli standard di vita e cura dei bambini.” Del resto, se per gli adulti sono stati trovati nuovi medicinali, che hanno fatto progredire gli iter terapeutici, in campo pediatrico non è successo.

ECCO GLI APPUNTAMENTI:

  • giovedì 15 alle 11, nel giardinetto del paglione 13 della pediatria del Sant’Orsola, Ageop aderirà al lancio dei palloncini dorati in contemporanea fra tutti i centri di oncologia pediatrica italiani.
  • Domenica 18 febbraio in piazza Maggiore, invece, si terrà l’ormai consueta giornata di festa dedicata a tutti piccoli pazienti dell’oncologia pediatrica del Sant’Orsola. Saranno più di 40 le attività gratuite cui si potrà partecipare, tra il parco di avventure dell’Associazione nazionale vigili del fuoco, l’arena degli sportivi, l’officina del teatro di strada, la bottega dei golosi, l’angolo dei curiosi, il corner dei giochi, il laboratorio degli artisti e il regno delle letture animate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *