Buddy Bench: la panchina dell’amicizia

Buddy Bench: la panchina dell’amicizia

Buddy Bench: la panchina dell’amicizia

Invece di Facebook, o di qualsiasi altro social, per mettere in contatto “virtualmente”, una panchina di legno, niente di più, per sedersi e parlarsi e, forse, sentirsi meno soli.
È questa la semplice, ma anche straordinaria idea di Christian Buck, un ragazzo di otto anni che, dopo aver visto una panchina che invitava “a conoscere nuovi amici”, installata in un cortile di una scuola tedesca, ha deciso di chiedere l’installazione di una struttura simile nel suo istituto, la Roundtown Elementary School in Pennsylvania. Nelletà dove spesso la timidezza la fa da padrone, e dove i social e il mondo virtuale sembrano i migliori compagni dei bambini, Christian Buck ha pensato che un piccolo aiuto lo poteva dare la Buddy Bench, ovvero la Panchina dellAmicizia.
Nel nostro immaginario, spesso, la panchina è legata alla solitudine, a una persona sola, isolata, ma nellepoca dei social forse torna ad essere il punto dincontro per conoscerci e parlare… veramente. Da vicino. E, forse, diventare grandi amici. Bravo Christian.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *