Bologna. Gita a FICO con i bambini: testato per voi genitori

Bologna. Gita a FICO con i bambini: testato per voi genitori

Bologna. Gita a FICO con i bambini: testato per voi genitori

DireFareAggregare è stato in gita a FICO (Fabbrica Italiana Contadina- Eataly World) per provare questa esperienza con i bambini.

Abbiamo scorrazzato nel parco alimentare in una tranquilla mattinata infrasettimanale con due bimbi di 4 anni. Sicuramente ne vale la pena di portare i bambini anche se probabilmente FICO è ancora in fase di organizzazione ed il meglio lo darà a primavera 2018..quando anche la stagione aiuterà. Tuttavia è da sottolineare che l‘ingresso gratuito (il parcheggio è gratis le prime 2 ore ma successivamente ha tariffe ben inferiori a quelle della di Bologna centro) ed il fatto che sia tutto o al chiuso o comunque al coperto rende agevole la visita anche con clima avverso e pioggia.

La vera attrazione per i bambini a nostro avviso sono le stalle che danno la possibilità di ammirare diversi animali (molto pulite le stalle ed anche gli animali) quali: cavalli, asini, mucche, capre, pecore, suini ed altri animali da cortile. Si può percorrere tutto il percorso delle stalle a piedi o sfruttando un trenino (gratuito per i bambini ma non per i genitori) che continua a muoversi avanti e indietro lungo il tragitto.

Guarda qui il video girato a FICO con i nostri bambini!

All’interno sono invece presenti 6 “giostre” il cui costo è di 2€ ciascuna ovvero di 5€ per 3 giostre o di 10€ per tutte e 6 le giostre. Queste toccano temi diversi e non sono adatte a bambini della stessa età. Noi ci siamo fatti consigliare dalle gentilissime referenti del punto informazioni (all’ingresso a destra) che ci hanno aiutato a selezionarle spiegandocene una per una. Potete acquistare il biglietto per le giostre al punto informazioni oppure portarvi monete da 2 euro ed accedere in autonomia. Attenzione! Le giostre non sono vere giostre bensì strutture educative e tecnico informative pensate anche per i bambini per approfondire argomenti quali: l’uomo ed il fuoco, l’uomo ed il mare, l’uomo e gli animali etc

Questo per quanto riguarda una gita fai da te perchè FICO offre (e si presume lo farà sempre più nei prossimi mesi) la possibilità per bambini e per scuole dell’infanzia di effettuare attività didattiche per imparare in maniera innovativa, conoscere ed approfondire le principali filiere del cibo e le tradizioni del mondo contadino. Per queste all’ufficio informazioni sono presenti depliant e brochure ma anche via sito si possono trovare tante info (qui il link) 

Terminato il giro alle giostre è gradevole fare una passeggiata per FICO: ampi corridoi e qualche gioco installato (scivoli e giostrine..ma si poteva fare di più) lungo il percorso aiuteranno i bambini a resistere alla noia dello shopping…ed i genitori a fare shopping più tranquilli

 

Abbiamo trovato particolarmente interessante l’AGRIBOTTEGA DEI BAMBINI gestita dalla Cooperativa CADIAI. Nella sua officina della creatività per dare voce all’arte che c’è dentro ogni bambino, a partire da realtà, natura e tradizione. Un contenitore di fantasia in cui i bambini sono liberi di usare le mani ed inventare.  Effettuano laboratori e eventi per bambini durante tutto l’orario di apertura di FICO. Qui sono presenti in staff atelieristi molto competenti e gentilissimi con i bambini. Noi abbiamo “lasciato” i nostri bimbi 1 ora al costo di 9€ per svolgere un laboratorio. Lo spazio è molto curato e rilassante. Sono presenti bagni per i bambini e le strutture a loro dedicate sembrano..a prova di bambino!

Per il pranzo abbiamo optato per una pizza presso la pizzeria ROSSO POMODORO. Servizio veloce, non eccessivamente caro e la pizza buona. Per onestà dobbiamo dire che FICO nel settore della ristorazione si rivolge più ai turisti che ai bambini e che non è stato semplicissimo trovare piatti semplici ed economici per bambini (es. menu bimbi, porzioni ridotte o giochi a tavola). Ma indubbiamente non si può morire di fame da FICO quindi in qualche modo riuscirete ad organizzarvi.

Sono presenti però pasticcerie e negozi di dolci tipici (panettone, miele etc) che possono aiutare a rompere la fame mentre si cammina.

Nel complesso a noi è piaciuto e pensiamo che abbia ancora un potenziale da sviluppare. Per non cadere nelle critiche ordinarie che lo paragonano ad un centro commerciale (effettivamente sembra di stare dentro ad un grande centro commerciale) sarà necessario vedere nei prossimi mesi come si svilupperà il settore dei laboratori/ visite didattiche alle stalle e alle aziende produttrici.Questo rappresenterebbe davvero un punto importante per decretarne la sua reale utilità per accrescere e arricchire i nostri bambini sul tema ambientale.

Si potrebbero inoltre proporre miglioramenti inerenti i pasti, la presenza di passeggini a noleggio, aree gioco gratuite più numerose e meglio allestite.  E a voi genitori è piaciuto?

 

 

1 comment

  1. ReplyMaria

    Anche io ho passato una giornata con i miei bimbi a Fico. Concordo nella valutazione complessiva, un posto con un potenziale speciale, ma ancora molto indietro.. Aiuterebbero più giochi a disposizione, menù bimbi, seggioloni nei ristoranti, fasciatoi nei bagni, seggiolini per i bimbi nelle biciclette a disposizione e qualche attrattiva/spiegazione anche a misura dei più piccini nelle giostre. Non guasterebbe anche un po’ di attenzione per i celiaci..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *