Beatrice: una mamma blogger di Bologna e la sua scelta alimentare

Beatrice: una mamma blogger di Bologna e la sua scelta alimentare

Beatrice: una mamma blogger di Bologna e la sua scelta alimentare

Una mamma blogger di Bologna ci racconta come ha migliorato la sua salute cambiando alimentazione. Buona lettura!

Mi chiamo Beatrice, vivo a Bologna e sono una blogger e mamma di due bimbi di 2 anni e di 9 mesi. La storia che vi voglio raccontare inizia più di tre anni fa, quando di punto in bianco ho deciso di mangiare frutta e verdura crude a volontà e di eliminare i prodotti e i derivati animali.

Perché questa scelta? Perché sebbene godessi di una buona salute, avevo comunque alcuni fastidi quali ad esempio la candida e le allergie primaverili che non riuscivo a eliminare nonostante le medicine. Un giorno, curiosando sul web in cerca di una soluzione, mi imbattei in un sito in cui si consigliava una alimentazione vegana e in particolare crudista, e decisi di provare.  Il giorno dopo iniziò uno dei periodi più interessanti della mia vita: da un lato la mia alimentazione cambiò radicalmente rispetto a quella, anche abbastanza salutista, che avevo sempre avuto. Mangiavo tantissima frutta (almeno 6 kg al giorno tra colazione e spuntini vari), verdura cruda, cotta, frutta secca, noci, semi e cereali per lo più integrali. Ridussi fortemente il vino ed eliminai gli altri alcolici. Iniziai a non prendere più medicine per alleviare i miei fastidi, curiosa di vedere se il corpo riusciva a sconfiggerli da solo. Contemporaneamente mi documentai molto: sia su come condurre senza errori il mio nuovo stile alimentare, sia per approfondire le ricerche che sostenevano queste scelte. Scoprii che consumando quantitativi che per le abitudini di oggi si possono definire “esagerate” di frutta e verdura e adottando alcuni accorgimenti (come diminuire fortemente alcuni alimenti e fare le corrette associazioni) stavo dando al mio organismo la possibilità di disintossicarsi, ossia di ripulirsi dall’interno. Che poi è la cosa che un corpo in condizioni normali fa in continuazione per proteggersi dalle sostanze dannose che gli arrivano dall’inquinamento, dalle sostanze chimiche, dai pesticidi, oltre che dagli eccessi alimentari. Semplicemente con il nuovo stile di vita io lo stavo aiutando a fare meglio il suo lavoro.

I risultati, praticamente da subito, furono sorprendenti: le allergie primaverili diminuirono tantissimo e per la prima volta riuscii ad affrontare la primavera senza prendere neanche un antistaminico. La candida nel giro di un paio di mesi divenne più sopportabile e dopo altri due mesi scomparve. Anche i dolori da ciclo, che prima mi portavano a prendere anche due analgesici al giorno, dopo 3-4 mesi diventarono assolutamente sopportabili.

Che cosa era successo? Per dirlo usando una metafora, avevo messo una miscela migliore nel motore (alimenti più digeribili e minor tasso di grassi e zuccheri raffinati) e contemporaneamente avevo “cambiato l’olio” grazie alle vitamine e i fitonutrienti che mi arrivavano in abbondanza dalla frutta e la verdura cruda. Insomma “funzionavo” benissimo, ero piena di energia tanto da affrontare con entusiasmo (e beneplacito dei medici, soddisfatti dalle analisi) la mia prima gravidanza e successivamente il periodo dell’allattamento.

Sono felice di avere intrapreso questo percorso! Certo, non è stato e non è sempre semplice percorrere questa strada: sia perché in famiglia sono l’unica con questo stile alimentare e devo fare fronte alle perplessità e talvolta alle critiche che inevitabilmente arrivano. E poi perché, con l’arrivo del secondo bambino, il tempo che riesco a dedicare a cucinare come vorrei spesso scarseggia. Oggi, rispetto a tre anni fa, mangio anche un po’ vegetariano e qualche volta il pesce; e parlando con le persone, capisco che queste “aperture” rendono la mia scelta meno strana e più sostenibile agli occhi degli altri. E poi cerco di non far mancare al mio organismo l’abbondanza di fitonutrienti e vitamine a cui lo avevo tanto bene abituato! In questo mi aiuta un prodotto nutraceutico naturale che ho scoperto quasi un anno fa e che, da scettica degli integratori alimentari, mi ha conquistata. Perché questo prodotto creato da un’azienda americana 20 anni fa, fa esattamente quello che facevo io quando avevo tempo di mangiare 6 chili di frutta fresca al giorno: ovvero fa estratti di frutta e verdura mature. Poi toglie dal succo ottenuto l’acqua, lo zucchero ed il sodio, macina ciò rimasto facendone una polvere: in quella polvere, ci sono i fitonutrienti di frutta e verdura crude, resi disponibili per la vita di ogni giorno.

Certo, questo non sostituisce la frutta e la verdura che sono normalmente necessarie nella dieta. Ma fa in modo che l’olio del nostro motore sia sempre a posto, cosicché tutti gli ingranaggi del nostro corpo funzionino al meglio.

Ed io posso testimoniare che, da quando ho iniziato ad assumere quotidianamente Juice Plus, ho continuato ad avere benefici sulla mia salute proprio come se stessi continuando con lo stile nutrizionale intrapreso tre anni fa: non ho più la candida, il ciclo non è più un appuntamento doloroso, vivo la primavera senza paura di mettere il naso fuori di casa. E in più ho notato un miglioramento sensibile di pelle, unghie e capelli, nonostante le due gravidanze ravvicinate e i mesi di allattamento. Tanto che a fronte di questi risultati, ho iniziato a condividere questa esperienza con la mia famiglia ed i miei figli.

E come prima raccontavo a tutti i benefici del mangiare tanta frutta e verdura cruda, oggi non posso non condividere la possibilità di poter avere gli stessi risultati anche quando si riesce a mangiare sempre sano quanto si vorrebbe.

Vuoi saperne di più? Qui il prossimo evento organizzato che si terrà presso Mammamamma Bologna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *