Allergie: rimedi erboristici per grandi e piccini

Allergie: rimedi erboristici per grandi e piccini

Allergie: rimedi erboristici per grandi e piccini

Ci siamo è primavera…e per molti di noi, grandi e piccini, è il periodo degli starnuti e degli occhi piangenti colpa delle  tipiche allergie del periodo. Abbiamo chiesto alla Dott.ssa Loredana Raso, titolare dell’erboristeria I mulini a vento, qualche consiglio erboristico.

In questo articolo vorrei parlarvi delle allergie respiratorie, un disturbo che colpisce sempre più frequentemente i nostri cuccioli.

Le allergie sono il risultato di una risposta ipersensibile del sistema immunitario nei confronti di agenti estranei, gli allergeni, che possono essere rappresentati da sostanze molto diverse: pollini, polvere, spore, muffe, ma anche determinati tipi di cibo, alcuni materiali, acari e altri insetti. Quando l’allergene entra in contatto con soggetti sensibili, causa: riniti allergiche, comunemente chiamate raffreddore da fieno, e in casi più gravi può dare luogo a veri e propri attacchi d’asma.

I rimedi erboristici sono numerosi, ma la pianta che voglio descrivervi oggi è poco conosciuta, nonostante sia oggetto di parecchi studi scientifici: La Perrilla (Perrilla frutescens Britt).

pianta

La pianta ha una struttura simile a quella del basilico, con un’altezza che va dai 60 agli 80 cm. Le foglie sono opposte, cuoriformi, appuntite e dentellate. L’infiorescenza è apicale, simile a quella del basilico.

È una pianta aromatica, con un profumo che va dall’anice alla melissa. È una pianta comune in Cina e introdotta successivamente in Giappone, utilizzata anche come ortaggio nell’alimentazione quotidiana. Sono molteplici le attività farmacologiche di questa pianta dimostratesi efficaci nel ridurre la flogosi ed attenuare la sintomatologia delle allergie, dell’asma allergico e della sinusite. Questo perché riduce moltissimo la produzione di Istamina responsabile del fastidioso prurito al naso della rinite e del bruciore agli occhi tipico delle allergie. Pur agendo come antistaminico naturale, non ha gli effetti collaterali degli antistaminici di sintesi. Si utilizza l’estratto o l’olio. L’estratto però deve essere privo di perillaldeide, potenziale costituente allergizzante, e di chetoni. Può interagire con farmaci ipotensivi.

Curiosità: l’olio di Perilla viene utilizzato anche come carburante alternativo e nell’industria delle vernici, delle pitture e dell’inchiostro. Ciò che resta dei semi dopo l’estrazione dell’olio, il cosiddetto pannello, viene riciclato nell’alimentazione del bestiame.

Qualche consiglio per le mamme: nel periodo primaverile, in cui abbiamo il picco delle allergie da inalanti, è consigliabile eseguire frequenti lavaggi con soluzioni saline per pulire le fosse nasali dal pulviscolo inalato, fonte di irritazione. Per alleviare le irritazioni agli occhi, eseguire degli impacchi con infusi di camomilla e applicare dei colliri a base di euphrasia.

Dott.ssa Loredana Raso

Mi sono diplomata nel 1994 come Infermiera Professionale pur non lavorando subito in ambito pediatrico ho fatto molto volontariato come insegnante di Primo Soccorso nelle scuole medie ed elementari. Nel 2000 ho iniziato a lavorare nel reparto di Rianimazione Pediatrica del Sant' Orsola di Bologna dove ha prestato servizio per oltre dieci anni. Nel 2008 mi sono Laureata in Tecniche Erboristiche presso la facoltà di Farmacia di Bologna. Attualmente sono, insieme alla Dott.ssa Raspanti Nada, la titolare dell'erboristeria I Mulini a Vento (WE LIKE!) di Osteria Grande (BO). Anche in questo ambito il mio interesse professionale ha un' occhio di riguardo verso la fitoterapia pediatrica. Nel 2013 ho collaborato con il Poliambulatorio Castellano intervenendo come relatrice in alcune serate dedicate alla fitoterapia per mamme. Tutt’ora collaboro con Forum la collaborazione con il gruppo "Consigli da mamma a mamma Emilia Romagna" (WE LIKE!) dove sono l’esperta erborista

View my other posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *