Adolescenti e donazione del sangue

Adolescenti e donazione del sangue

Adolescenti e donazione del sangue

Il 66% dei giovani delle scuole medie (secondarie di primo grado) ritiene la donazione di sangue un gesto di alto valore per aiutare il prossimo e solo il 6% si dichiara non interessato all’argomento. Sono questi alcuni dei dati emersi nella ricerca presentata al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, a Roma, dal titolo “Il vissuto e l’immaginario degli adolescenti nei confronti della donazione del sangue”.
Commenta il sottosegretario MIUR,Tucci: “La grandissima maggioranza degli adolescenti conosce la pratica della donazione di sangue, ma il “rapporto” con essa è fortemente condizionato dalla conoscenza effettiva di un donatore ed, in particolare, se questo donatore è uno dei due genitori. Vi sono degli stereotipi negativi legati alla donazione di sangue (dolore, sicurezza) che andrebbero rimossi con una informazione adeguata e convincente. La scuola infine potrebbe avere certamente un ruolo maggiore nel creare “link” tra gli adolescenti e la donazione di sangue”.

L’indagine – che ha coinvolto 2.100 studenti di scuola media di tutta Italia – è stata curata da AVIS Nazionale e dalla Società Italiana di Pediatria, in collaborazione con la Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza e l’Associazione Laboratorio Adolescenza, al fine di comprendere in che modo i giovani si relazionano con il dono e mettere in atto strategie di sensibilizzazione efficaci.
Il 44% del campione dichiara di non conoscere il proprio gruppo sanguigno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *