“2houses”, una app per aiutare i genitori separati nella gestione della quotidianità coi figli

“2houses”, una app per aiutare i genitori separati nella gestione della quotidianità coi figli

“2houses”, una app per aiutare i genitori separati nella gestione della quotidianità coi figli

Da qualche tempo è attivo anche in Italia un sito made in Usa che ha già permesso a 113.837 famiglie in 141 Paesi del mondo di trasformare i problemi quotidiani dei genitori separati in buone prassi a vantaggio di tutti.

Dal sito 2houses si può scaricare una app che assicura una serie di servizi relativi ad altrettante incombenze a cui i genitori che non vivono più sotto la stesso tetto devono assolvere:

  • offre un calendario che mette a disposizione una pianificazione del tempo condivisa online in cui si può intervenire con modifiche e aggiunte in modo sincronizzato.
  • uno spazio per tenersi reciprocamente informati sulle spese affrontate per il figlio
  • un diario per condividere informazioni, notizie, video, eventi legati alla vita quotidiana dei ragazzi.
  • una banca dati con tutti i riferimenti, i dati sanitari, le informazioni scolastiche, le mail dei genitori dei compagni di scuola.
  • la lista della spesa, in maniera tale che il genitore che non vive abitualmente con il figlio ma che può contare su tempi identici trascorsi con lui, possa avere sempre sott’occhio la correttezza della sua dieta.

Come riferito da Francesco Belletti, direttore del Cisf (il Centro internazionale studi famiglia, l’unica realtà italiana aderente all’Afcc e presente nei giorni scorsi al convegno di Boston) sono numerosi ormai numerosi negli Usa i software che gestiscono la regolarità del pagamento degli alimenti, i bilanci di entrambconiugi, la ripartizione dei costi che mamme e papà devono affrontare per i figli in bilico tra una casa e l’altra e tanto altro ancora.La pagina di apertura del sito '2houses', che mette a disposizione una app per aiutare i genitori separati nella gestione della quotidianità coi figli

Ma quante app ci sono su questo tema?

  • Our family Wizard  offre una serie di strumenti per pianificare la custodia dei figli e tenere sotto controllo il tempo che ciascun genitore passa effettivamente con loro.
  • Family Plan promette comunicazioni e pianificazioni così efficienti tali da rendere inutile il continuo ricorso al tribunale per far rispettare gli accordi presi.
  •  Caseload manager offre anche servizi di mediazione, assistenza familiare e consulenza.
  •  CoparenterTwohappyhomes e altre realtà di un settore sempre più affollato a dimostrazione sia che quello della separazione è purtroppo un mercato in crescita, sia che il web può almeno in parte colmare quelle difficoltà di comunicazione spesso inevitabili tra due persone che hanno visto naufragare i propri progetti familiari.

Avvenire, affronta in un articolo anche la situazione del nostro Paese. Si sottolinea che sarebbe interessante capire se, in un Paese come il nostro che negli ultimi due anni è finito per tre volte nel mirino della Corte europea dei diritti dell’uomo per aver violato il diritto alla bigenitorialità, la diffusione di piattaforme web per genitori separati, potrebbe davvero rappresentare un aiuto.  Avvenire affronta inoltre il tema del silenzio della politica sottolineando come la riforma della legge 54 non sia certo tra le priorità in questo scorcio di legislatura e sottolinea come le critiche che le associazioni americane degli avvocati hanno già indirizzato alla diffusione delle piattaforme web per genitori separati lasciano capire che non si tratta poi di strumenti così disprezzabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *